|||
Tecnomasio italiano Brown Boveri - TIBB - Commissione interna e Consiglio di fabbrica

Tecnomasio italiano Brown Boveri - TIBB - Commissione interna e Consiglio di fabbrica (s.d.)

27 unità archivistiche collegate (totale del complesso)

Archivio

Storia archivistica:

Il fondo è composto di 26 fascicoli versati nel 1981 da Vinicio Carra. Raccoglie documenti della Commissione interna, del Consiglio di fabbrica e delle organizzazioni sindacali in un arco cronologico che va dal 1945 al 1980, anche se l’attività degli organismi sindacali e la contrattazione aziendale sono realmente ricostruibili fino alla metà degli anni ‘60. Questo è infatti il periodo in cui Vinicio Carra, membro della Commissione interna e organizzatore delle principali lotte all’interno della fabbrica, lavora al Tibb.
Le carte sono state divise in 5 partizioni:
1. Commissione interna
2. Direzione aziendale
3. Verbali di accordo
4. Organismi assistenziali
5. Organizzazioni sindacali.

L’azienda nasce nel 1863 a Milano con denominazione Ing. B. Cabella e C. Nel 1898, per affiancare alla produzione di apparecchi di fisica e geofisica la fabbricazione di dinamo, alternatori e generatori di corrente, la società viene trasformata in Società anonima Tecnomasio Italiano ing. Cabella e C. Dopo un avvio promettente, l’azienda vive una crisi e stipula un accordo con la società svizzera Brown Boveri di Baden e diviene Tecnomasio Italiano Brown Boveri. Nel 1907 viene aperto lo stabilimento di piazzale Lodi, e nel 1908 quello di via De Castillia, mentre lo stabilimento di Vado Ligure inizia a produrre nel 1919. Nel 1908 il Tibb incorpora la società milanese Gadda e C. e, nel 1921, la Società Italiana Westinghouse di Vado Ligure. Negli anni ‘20 e ’30 l’azienda svolge un ruolo di primo piano nella costruzione di materiale elettrico rotante e di trasformatori per centrali idroelettriche. Dopo il 1945 vengono costruiti macchinari per centrali idroelettriche in Itallia e all’estero. Nel 1988 avviene la fusione con la società svedese Asea e la società assume la denominazione di Abb Tecnomasio, incorporando anche la Ercole Marelli.

Soggetti conservatori

Progetti

Compilatori

  • Revisione: Primo Ferrari (Archivista) - Data intervento: 03 luglio 2013