|||
Cervetti, Gianni

Cervetti, Gianni (s.d.)

54 unità archivistiche collegate (totale del complesso)

Fondo

Storia archivistica:

Le carte sono state donate all’Archivio storico della Camera del lavoro di Milano (1) dallo stesso Cervetti nel 1998. Si tratta di documentazione e di materiale a stampa collocati in 2 faldoni, dotati di descrizione del contenuto a cura di Adolfo Scalpelli.
Non si può parlare di un fondo personale vero e proprio, in quanto si tratta di materiale raccolto da Cervetti nel corso della sua attività politica, ma non prodotto personalmente. E’ una raccolta miscellanea, che riguarda soprattutto temi come la storia del Movimento operaio, la Resistenza, la classe operaia milanese nella lotta di Liberazione, il PCI. Lo stesso Scalpelli, nelle sue descrizioni, aveva suddiviso il materiale secondo questi filoni – chiave. Dall’analisi dei fascicoli si è evidenziata la presenza di documentazione relativa alla storia del Movimento operaio (sviluppo delle società di Mutuo soccorso e delle camere del lavoro, organizzazione dei lavoratori, celebrazione del I° Maggio), all’attività clandestina durante il periodo della Resistenza (scioperi del marzo 1943, fatti del 25 luglio 1943, lotte antifasciste in varie fabbriche), oltre a materiale di carattere sindacale e politico, prevalentemente del secondo dopoguerra.
Vista l’esigua consistenza del fondo, si è deciso di porre i fascicoli in ordine cronologico (con le date presunte poste tra parentesi quadre). I fascicoli senza data (17) sono collocati in coda, quelli databili solo a un decennio sono posti prima del decennio successivo (es. primi anni ‘70) o dopo l’ultimo anno del decennio (es. anni ’50).

Note sullo stato di conservazione:

buono

Soggetti conservatori

Soggetti produttori

Progetti