|||
Federazione italiana lavoratori chimici e affini - FILCEA di Varese

Federazione italiana lavoratori chimici e affini - FILCEA di Varese (1943 - 1995)

597 unità archivistiche collegate (totale del complesso)

Archivio

Consistenza archivistica: Fascicoli 597

Storia archivistica:

Il fondo della FILCEA, che comprende anche documentazione della Federazione unitaria lavoratori chimici (FULC), copre un arco cronologico di 52 anni, dal 1943 al 1995.
Il materiale, organizzato in fascicoli abbastanza omogenei, è stato ordinato secondo uno schema di classificazione predisposto al termine dell’analisi complessiva della documentazione. Fondamentalmente il fondo è strutturato in due parti: la prima relativa al sindacato provinciale, poi dal 1981 comprensoriale e dal 1989 ancora provinciale di Varese; la seconda alle zone/comprensori: zona (1979-1980) e poi comprensorio (1981-1990) di Busto Arsizio (la zona faceva capo a Varese, mentre il comprensorio era una realtà territoriale a sé stante) e zona di Saronno (1971-1989) sia facente capo al livello provinciale (1971-1980), sia a quello comprensoriale di Busto Arsizio (1981-1989).

Il materiale era collocato in raccoglitori ad anelli abbastanza ordinati per argomento. Alcuni documenti presentano un timbro che si riferisce a una schedatura per singoli documenti non coeva alla documentazione. Parte della documentazione è stata ricollocata per competenza, in quanto non era strutturata in fascicoli. Nel caso dei permessi sindacali (Organismi sindacali aziendali, 1.3.3.1), alcuni fascicoli erano divisi per associazioni industriali, altri no: si è deciso quindi di collocarli tutti secondo l’ordine cronologico. I dati sul tesseramento (Tesseramento, 1.3.3.2) possono comprendere comunicazioni sui contributi, che sono però collocati in una loro ripartizione. La documentazione relativa alla zona di Saronno era frammista alla documentazione di un’altra categoria di zona, la FIOM, dalla quale è stata separata.
Per ogni classe o, dove presente, per ogni sottoclasse, i fascicoli sono numerati secondo una successione che riparte dal numero 1 e la documentazione è collocata in ordine cronologico.

Soggetti conservatori

Soggetti produttori

Progetti

Compilatori

  • Revisione: Primo Ferrari (Archivista) - Data intervento: 22 gennaio 2014