|||
Camera confederale e comprensoriale del lavoro di Varese

Camera confederale e comprensoriale del lavoro di Varese (1945 - 1996)

3.276 unità archivistiche collegate (totale del complesso)

Archivio

Consistenza archivistica: Fascicoli e registri

Storia archivistica:

L’archivio si può considerare strutturato in tre sezioni se si considera la ripartizione territoriale:
1. livello provinciale: 1945-1981
2. livello comprensoriale: 1981-1989 (1)
3. livello provinciale: 1989-1996 (2).
Se si considera invece l’ordinamento delle carte si possono individuare due sezioni:
1. ordinate senza un titolario preesistente: 1945-1984
2. ordinate secondo titolari prestabiliti: 1985-1996.
Bisogna però considerare che in realtà i titolari utilizzati per il livello comprensoriale sono stati quattro:
1. per gli anni 1981-1984, per i quali è stato impiegato quello già utilizzato per la sezione precedente;
2. per gli anni 1985-1986, per i quali vale il titolario già utilizzato per la Camera del lavoro di Busto Arsizio (ott. 1985-1986): gli anni 1985-1986 sono ordinati senza suddivisione temporale e non per singolo anno in quanto classificati in questo modo all’origine;
3. per gli anni 1987-1988, per i quali vale il titolario introdotto in seguito alle modifiche del primo;
4. per il 1989 (3 mesi), per il quale si applica il titolario utilizzato anche per gli anni seguenti.
La sezione relativa agli anni 1945-1981 era già ordinata, ma si è proceduto a una revisione dell’inventario in quanto sono stati inseriti documenti ritrovati nel corso del riordino da me effettuato, in alcuni casi si è provveduto anche a inserire voci di classificazione necessarie, si è proceduto alla revisione delle descrizioni (3) e infine alla rinumerazione delle unità a partire da 1 per ogni voce di classificazione in base agli estremi cronologici della documentazione. Si è invece deciso di non procedere all’accorpamento di documentazione, relativa specialmente a seminari e incontri, collocata in fascicoli diversi, avendo voluto privilegiare la formazione delle unità archivistiche. Per gli anni 1981-1984, privi di titolario, si è deciso di utilizzare, come si è detto, quello impiegato per la sezione precedente, ricavato dall’analisi delle funzioni dell’ente produttore, senza tuttavia arrivare a creare un fondo unico, in quanto per gli anni 1981-1984 si tratta di livello comprensoriale.
Se quindi si vuole arrivare a un compromesso tra cesure istituzionali e cesure archivistiche, si può ricondurre l’archivio a cinque sezioni:
1. 1945-1981: livello provinciale senza titolario
2. 1981-1984: livello comprensoriale senza titolario
3. 1985-1986: livello comprensoriale con I titolario
4. 1987-1988: livello comprensoriale con II titolario
5. 1989-1996: livello comprensoriale e poi provinciale con III titolario.
Le carte personali sono state collocate nell’anno presumibile di cessazione da cariche (si tratta per lo più di incarichi di Segreteria). Per gli anni dal 1985 in poi tali carte sono collocate in coda al titolario. Solitamente le carte personali si trovano organizzate tematicamente con fascicoli il più delle volte già costituiti: per rendere più facile la consultazione i fascicoli sono stati riportati a voci di classificazione ‘riassuntive’, differenti però per ogni fondo personale.
La numerazione dei fascicoli riparte da 1 per ogni sottoclasse e l’ordine dei fascicoli va dal generale al particolare.

Note sullo stato di conservazione:

buono

Soggetti conservatori

Soggetti produttori

Progetti

Compilatori

  • Schedatura: Sandra Barresi (Archivista) - Data intervento: 30 luglio 2014
  • Inserimento dati: Primo Ferrari (Archiuvista) - Data intervento: 30 luglio 2014