|||
Sottocommissione provinciale di Pavia per l'Esposizione universale di Vienna del 1873

Sottocommissione provinciale di Pavia per l'Esposizione universale di Vienna del 1873 (1872 - 1876)

13 unità archivistiche collegate (totale del complesso)

Fondo

Consistenza archivistica: 13 unità archivistiche

Si tratta della documentazione relativa all'attività svolta dalla Giunta provinciale per l'Esposizione universale di Vienna 1873, istituita in seno alla Camera di commercio di Pavia, in osservanza del Regio Decreto 12 maggio 1872 n. 818.

Il primo fascicolo è dedicato ai "Regolamenti, Programmi, disposizioni normative per l'Esposizione", cioè tutte le disposizioni emanate dalla Commissione viennese per l'Esposizione e dalla Commissione centrale italiana, oltre che i decreti le circolari del Ministero d'agricoltura, industria e commercio; come per gli archivi delle altre Giunte segue il fascicolo "Istituzione, formazione e verbali di seduta della Giunta provinciale per l'Esposizione di Vienna" . Vi è poi il fascicolo dedicato ai "Contributi ricevuti dalla Giunta provinciale per le spese − Spese sostenute − Rendiconti". Seguono le domande di ammissione compilate dagli aspiranti espositori in base al modulo prestampato chiamato Mod. A ("Domande di ammissione − Prospetto riassuntivo dei petenti − Corrispondenza"). In questo fascicolo si segnala la domanda di ammissione di Cesare Lombroso, che espose un "sitoforo" di sua invenzione, strumento per l'alimentazione forzata dei "pazzi che rifiutano il cibo". Poi i decreti ministeriali di ammissione all'Esposizione, le relazioni su alcuni prodotti esposti e sulle condizioni della gelsicoltura, della risicoltura e delle "pratiche" enologiche nella provincia di Pavia. Si trova ancora la documentazione relativa al "Concorso a premi per i più distinti capi−officina ed operai" bandito dalla Società industriale di Vienna in occasione dell'Esposizione. Come per altre esposizioni vi sono i fascicoli "Spedizione della merce da esporre a Vienna e suo recupero" con le polizze di spedizione degli oggetti a Vienna che forniscono una descrizione accurata dei prodotti esposti e quello dell'"Abbandono per beneficenza dei prodotti esposti"; infine il fascicolo con le carte relative alle "Premiazioni". Questo archivio è arricchito anche del registro di protocollo degli atti della Giunta.

Storia archivistica:

La documentazione era conservata in parte sciolta e in parte raccolta in fascicoli intitolati “Esposizione universale Vienna 1873”.

Dall’analisi delle carte e del registro di protocollo è subito apparso chiaro trattarsi della documentazione prodotta dalla Giunta o sotto-commissione provinciale istituita in seno alla Camera di commercio in occasione dell’Esposizione universale di Vienna del 1873, secondo le direttive del governo. Si è dovuto procedere ad un riordino completo delle carte, realizzando una fascicolazione in base alle attività e funzioni svolte dalla Giunta.

Codici identificativi:

  • MIBA01F215 (PLAIN) | Annotazioni: Verificato il 18/10/2013

Soggetti conservatori

Soggetti produttori

Progetti