|||
Falck - Comitato nazionale di coordinamento del Gruppo Falck

Falck - Comitato nazionale di coordinamento del Gruppo Falck (s.d.)

120 unità archivistiche collegate (totale del complesso)

Archivio

Storia archivistica:

I documenti dell’Archivio del Comitato di coordinamento coprono un arco cronologico che va dal 1965 al 1999 e sono suddivisi in 120 fascicoli.
Le carte sono state versate nel luglio del 1996 insieme a quelle relative al Consiglio di fabbrica dello stabilimento Unione.
Durante il lavoro di schedatura dei fascicoli si è visto come non solo molti documenti erano fuoriusciti dalle cartellette originarie, ma anche che carte del Coordinamento risultavano mischiate a quelle del Consiglio di fabbrica Unione. Lungo e complesso è stato quindi il lavoro di ricostituzione e ordinamento dei fascicoli, dovuto anche alla mancanza di un ordine originale degli stessi e malgrado l’art. 16 (Archivio) dello Statuto del Coordinamento del maggio 1974 stabilisse: “Il Comitato di coordinamento organizza e cura la raccolta di tutto il materiale politico-tecnico-sindacale necessario all’espletamento della sua attività …”.
Lo Statuto è stato utile per ordinare i fascicoli in serie, corrispondenti grosso modo alle problematiche affrontate dal Coordinamento.
Le serie individuate sono:
1. Rapporti del Coordinamento con i consigli di fabbrica di stabilimenti del gruppo Falck
2. Afl Falck Spa, tabelle dei posti di lavoro
3. Problemi sindacali
4. Problemi sociali
5. Problemi organizzativi
6. Documenti sindacali.

Il Comitato di coordinamento nazionale del Gruppo Falck nasce a Sesto S. Giovanni nei primi anni ‘70 per volontà dei consigli di fabbrica dei singoli stabilimenti e delle consociate del gruppo. Il Comitato ha il compito di elaborare una politica rivendicativa valida per tutti gli stabilimenti, di coordinare gli obiettivi rivendicativi dei singoli stabilimenti, di coordinare le lotte e le trattative aziendali.
Il Comitato di coordinamento é articolato su tre commissioni di lavoro:
- Sindacale, che si occupa in particolare della contrattazione, della gestione degli accordi, della politica settoriale, dell’organizzazione del lavoro, dell’ambiente di lavoro e della medicina preventiva, della politica occupazionale e delle assunzioni, della formazione professionale;
- Organizzativa, che si occupa in particolare del tesseramento, dei bilanci, delle 150 ore, dei delegati, dell’informazione e del giornale «Battaglia unitaria»;
- Sociale, che si occupa in particolare di case e scuole Falck, colonie, Fondo aziendale operai, patronati, trasporti.
La sede del Comitato era nei pressi dello stabilimento Unione di Sesto S. Giovanni.

Soggetti conservatori

Progetti