|||
Riva Hydroart - Commissione interna e Consiglio di fabbrica

Riva Hydroart - Commissione interna e Consiglio di fabbrica (s.d.)

60 unità archivistiche collegate (totale del complesso)

Archivio

Storia archivistica:

L’archivio della Commissione interna e del Consiglio di fabbrica della Riva Hydroart è stato recuperarto nei locali del Consiglio nel 1996 e consta di 60 fascicoli. I documenti, raccolti in classificatori ad anelli, sono pervenuti all’Archivio nell’ordine dato loro da Procopio, delegato del Consiglio di fabbrica: tale riordino aveva completamente eliminato qualsiasi traccia dell’ordinamento originario.
Dopo aver analizzato il materiale, sono state individuate 5 divisioni e una sottodivisione, all’interno delle quali sono state ordinate le unità archivistiche in ordine cronologicao:
1. Commissione interna
2. Consiglio di fabbrica
2.1 Commissione salute e ambiente di lavoro
3. Direzione aziendale
4. Verbali di accordo
5. Organizzazioni sindacali.
La prima divisione riguarda l’attività della Commissione interna: verbali di elezione e di riunione e corrispondenza; la seconda l’attività del Consiglio di fabbrica, a partire dalla sua costituzione nel 1970: verbali di elezione e di riunione, dimissioni dal Consiglio, richieste di iscrizione al sindacato, ecc. Le relazioni della Commissione salute e ambiente di lavoro sono state raccolte in una sottodivisione. La divisione Direzione aziendale concerne il carteggio della Direzione sia con i membri del Consiglio sia con i dipendenti: comunicati, elenchi dei dipendenti sospesi o posti in Cassa integrazione. La divisione verbali di accordo fa riferimento agli accordi siglati dagli organismi sindacali aziendali con la Direzione o le organizzazioni imprenditoriali. L’ultima divisione riguarda infine i documenti prodotti dalle organizzazioni sindacali.

La società Riva viene fondata a Milano nel 1889 e si specializza nella produzione di turbine idrauliche, nel 1911 inizia la produzione di pompe idrauliche. Nel 1923 stipula un accordo di compartecipazione con la società Alessandro Calzoni di Bologna. Uscita dalla II guerra mondiale con gli impianti gravemente danneggiati, nel 1949 la Riva avvia il completo rinnovamento degli impianti dello stabilimento di Milano. Dal 1958, in seguito al sempre maggior impiego di fusioni in acciaio e di strutture in lamiera saldata, si decide di concentrare a Milano questo tipo di produzione e di specializzare lo stabilimento di Bologna nella produzione di getti di ghisa necessari al fabbisogno del Gruppo. All’inizio dgli anni ‘80, in seguito a una ristrutturazione dell’assetto societario, nasce la Finanziaria Riva Calzoni Spa e la società prende il nome di Riva Hydroart.

Soggetti conservatori

Progetti

Compilatori

  • Revisione: Primo Ferrari (Archivista) - Data intervento: 03 luglio 2013