|||
Alberganti, Giuseppe

Alberganti, Giuseppe (1945 - 1996)

102 unità archivistiche collegate (totale del complesso)

Fondo

Le carte di Giuseppe Alberganti sono state donate all'Archivio storico della Camera del lavoro di Milano (1) da Massimo Bianchi, che le aveva ricevute dallo stesso Alberganti con lo scopo di scrivere un libro − intervista sulla sua vita politica. Le carte (102 fascicoli), già parzialmente riordinate da Maria Costa, sono relative all'attività sindacale e politica di Alberganti. Per la maggior parte si tratta di interventi, manoscritti e dattiloscritti, che trattano temi differenti, a carattere storico, economico e politico. Molto spesso si è dimostrato difficile determinare l'occasione per cui sono stati scritti, non comparendo nessuna indicazione utile. E' però chiaro che, accanto ad appunti presi o preparati in occasione di interventi "ufficiali", sono presenti appunti preparati per lezioni per corsi di formazione sindacale o addirittura per scuole superiori (2).
L'esame delle carte ha portato all'individuazione di 3 serie:
1. Appunti e relazioni
2. Documentazione
3. Materiali per la biografia.
Come già detto, la serie più numerosa quantitativamente risulta essere la prima, anche perché si è deciso di descrivere singolarmente ogni intervento conservato.
La numerazione dei fascicoli è unica e segue l'ordine cronologico all'interno di ogni serie. Al termine di ogni serie sono collocati i fascicoli senza data, mentre i fascicoli databili a un decennio (es. anni '50) sono posti in coda all'ultimo anno del decennio.
Per quanto riguarda gli indici, non compare la voce Alberganti Giuseppe.

1. Attualmente Associazione Archivio del lavoro.
2. Le informazioni sono tratte da: Costa Maria, "Il fondo Alberganti dell'Archivio della CGIL di Milano", in Alberganti Giuseppe, "Autobiografia di un sovversivo…, cit., pp. 87−89.

Soggetti conservatori

Soggetti produttori

Progetti

Compilatori

  • Revisione: Primo Ferrari (Archivista) - Data intervento: 19 marzo 2014