D'Ambra, Lucio ( Roma, 1880 dicembre 1 - Roma, 1939 dicembre 31 )

Tipologia: Persona

Altre denominazioni: Renato Eduardo Anacleto Manganella [nome all'anagrafe]

Profilo storico / Biografia

MANGANELLA, Renato Eduardo (Lucio D’Ambra), ancor prima di compiere gli studi presso il liceo della capitale E.Q. Visconti, nel 1896 pubblicò a proprie spese il volume di versi Le sottili pene, dedicato “all’implacabile artefice”, cioè a G. D’Annunzio. Entrato in contatto con l’ambiente letterario romano, iniziò precocemente l’attività giornalistica e teatrale: fu redattore del “Capitan Fracassa” e collaboratore del quotidiano conservatore" L’Opinione". Nel 1900 pubblicò il primo romanzo, Il miraggio (Torino-Roma), con lo pseudonimo Lucio D’Ambra, scelto per lui da U. Ojetti, e con il quale firmò tutte le opere successive. I primi successi arrivarono soprattutto in ambito teatrale, con il dramma eroico in versi Il Bernini (Milano 1905), scritto per E. Novelli insieme con G. Lipparini.
Nei primi anni del Novecento il M. frequentò, oltre a Ojetti, L. Capuana, L. Zuccoli e L. Pirandello, al quale fu particolarmente legato. All’attività di commediografo e di narratore affiancò presto quella di critico teatrale per il quotidiano romano La Tribuna. Raggiunta una certa notorietà, nel 1911 passò quindi alla direzione di due popolari riviste legate allo stesso giornale, La Tribuna illustrata e Noi e il mondo. Nel 1913 fondò, con A. Vitti, il “Teatro per tutti” uno spazio inteso alla valorizzazione degli atti unici.
Al principio degli anni Dieci si avvicinò al cinema, dapprima come critico, poi come autore. Nel 1911 scrisse infatti una sceneggiatura non firmata tratta da I promessi sposi, realizzata per la Film d’arte italiana. Cominciò così una stagione che, almeno fino al 1923, lo vide tra i protagonisti del cinema muto italiano. Nel 1916 iniziò a collaborare con la Medusa film, per la quale stese la sceneggiatura de La signorina Ciclone di A. Genina.
Gli anni Venti si caratterizzarono per il ritorno al teatro e alla narrativa. Nel 1935 tornò a scrivere per il cinema.
[Dizionario Biografico degli Italiani – Volume 68 (2007)]

Funzioni e occupazioni

  • regista teatrale e cinematografico
  • scrittore
  • commediografo
  • giornalista
  • critico

Complessi archivistici

Compilatori

  • Inserimento dati: Nicoletta Trotta - Data intervento: 30 aprile 2015
  • Rielaborazione: Nicoletta Trotta - Data intervento: 04 agosto 2020