|||
Casa di riposo per musicisti - Fondazione Giuseppe Verdi

Casa di riposo per musicisti - Fondazione Giuseppe Verdi (1829 febbraio 12 - 2010 dicembre 31)

7.441 unità archivistiche collegate (totale del complesso)

Fondo

Metri lineari: 63.0

Consistenza archivistica: fascc. 9365 conservati in bb. 421; regg. 75; voll. 39

Documenti prodotti e acquisiti dalla Casa di Riposo per Musicisti − Fondazione Giuseppe Verdi.

I materiali prevalentemente riguardano la nascita e l'attività di Casa Verdi, ente creato da Giuseppe Verdi per l'accoglienza in una casa di riposo dei musicisti anziani bisognosi.

I fascicoli riguardano l'edificazione della sede, l'istituzione dell'opera pia, lo statuto, le norme che disciplinano l'attività, il patrimonio, l'amministrazione, la contabilità, il personale, le richieste di ammissione nella casa di riposo, le richieste di sussidio, la presenza degli ospiti.

Più precisamente:

− Protocollo Generale raccoglie documenti prodotti e acquisiti dalla Casa di Riposo per Musicisti nello svolgimento delle sue attivit, ad eccezione della "Beneficenza")

− Protocollo di Beneficenza si compone dei registri degli ospiti, dei fascicoli personali degli ospiti e dei richiedenti ammissione nella casa di riposo

I documenti sono in gran parte compresi nell'arco cronologico 1902 − 1970.

Alcuni documenti sono di data antecedente l'istituzione della Casa di Riposo Musicisti (1899) e l'ingresso dei primi ospiti (1902). Si tratta dei documenti relativi alla costruzione dell'edificio (iniziata nel 1896) e dei documenti presentati dagli aspiranti ospiti e dai richiedenti sussidio a dimostrazione della propria carriera.

Nella sezione storica dell'archivio abbiamo anche alcuni documenti di data successiva rispetto agli estremi cronologici generali della sezione, in particolare:

− i registri del Protocollo Generale che sono stati utilizzati sino al 2004

− i documenti della Fondazione Arrigo Boito che è stata soppressa attraverso fusione per incorporazione nella Casa di Riposo per Musicisti nel 2003."

− alcuni fascicoli nei quali sono confluiti documenti di anni successivi al 1970.

Storia archivistica:

La maggior parte dei documenti qui inventariati era conservata nel locale “Archivio” al piano rialzato, allestito a questo fine sino dal 3 giugno 1904, quando venne consegnato e montato il “mobile” che ancora oggi accoglie la gran parte dell’archivio storico.

L’archivio dell’ente è ripartito secondo la seguente struttura:

- Protocollo Generale

- Protocollo di Beneficenza (esclusivamente predisposto per i fascicoli personali degli ospiti e dei richiedenti ammissione nella casa di riposo)

Ciascuna delle suddette ripartizioni è dotata di uno schema di classificazione dei fascicoli e di relativi mezzi di corredo (registri, rubriche, indici eccetera).

Codici identificativi:

  • MIBA01EF76 (PLAIN) | Annotazioni: Verificato il 18/10/2013

Soggetti conservatori

Soggetti produttori

Progetti

Compilatori

  • Rocco Marzulli (archivista)
  • Gianluca Perondi (Archivista)